UNA BELLA TORTA AL… LESSICO!

Uno spunto per arricchire il patrimonio lessicale

Una carenza che spesso lamentano gli insegnanti di latino e greco, a parte la difficoltà nel tradurre comune alla maggior parte degli studenti, è lo scarso dominio lessicale di molti ragazzi… non quello delle cosiddette lingue morte, ma del loro italiano! Infatti, molto spesso capita che traducendo dal latino o dal greco in italiano usino parole della loro lingua di cui in quel dato contesto fanno un uso sbagliato. Perché? Semplicemente, non ne conoscono il significato: ecco che allora, durante le prove di traduzione, accanto al dizionario di greco servirebbe tenere quello di italiano.

(altro…)


UN ANNO DA ANIMATORI! #8

Quest’anno la tentazione social è stata molto forte: postare una foto di un risorto o di un sepolcro con la pietra srotolata e scriverci sotto, a commento: “Non è un pesce d’aprile!” La data di Pasqua, infatti, coincidente con il giorno della burla per eccellenza, si prestava molto a questo messaggio che forse qualcuno ha veramente realizzato.

In realtà, proprio mentre pensavo a queste cose, ho realizzato che l’animatore è il più grande pesce d’aprile che esista al mondo, ma al contrario, e che aprile è il mese dell’animatore per eccellenza. E questo lo dico, per chi mi conosce, non perché io sia nato ad aprile.

Ma andiamo con ordine.

(altro…)


DONI DA FIABA #8

Come e perché si racconta una storia

Imparare a vivere con e oltre la paura: questo è il settimo dono del “momento fiaba”. Forse un dono scomodo, ma senza di esso non potremmo diventare consapevoli che sì, il male esiste, ma noi abbiamo gli strumenti e gli alleati per combatterlo.

Purtroppo, rendersene conto da bambini è difficile. Lo psicologo Lawrence Cohen la chiama “torre dell’impotenza”: la sensazione, di fronte alle capacità degli adulti, di non poter far fronte alla vita con la stessa abilità, di farcela con le proprie forze. Noi adulti lo sappiamo che i piccolinon possono ancora farcela da soli, ma loro no; e di fronte a questa loro impotenza si chiudono alla vita, si tirano indietro oppure reagiscono con rabbia e frustrazione.

Il punto, dice Cohen, è che da quella torre i bambini da soli non ci usciranno mai. L’unica chiave per farli uscire è in mano ai genitori.

(altro…)


IL GIARDINO DELLA PREGHIERA

Vi proponiamo una piccola metodologia per aiutare i bambini e ragazzi a entrare nel mondo della preghiera del Rosari, utile anche per animare gli ultimi incontri dell’ultimo periodo tra aprile e maggio. Ma per capire bene la proposta, vogliamo prima fare qualche riflessione.

Che cos’è la preghiera del Rosario?

Per quanto una preghiera di grande devozione mariana, il rosario non mette al centro Maria, bensì il Vangelo. È una preghiera per riflettere, meditare, contemplare quei momenti della vita di Gesù che vengono definiti Misteri, non perché non si capisca che cosa siano, ma perché sono qualcosa di così grande da risultare semplicemente incomprensibile a livello razionale: Dio si è fatto uomo così tanto da accettare la morte per poterla vincere e quindi con la risurrezione darci un’altra vita.

(altro…)


DIVENTA CHI SEI

L’autore è…

EMILIE WAPNICK è scrittrice, career coach e blogger. Nel 2010 ha fondato il blog Puttylike.com per trovare persone che, come lei, erano multipotenziali, in grado cioè di dedicarsi a più attività e passioni, anche molto lontane tra loro. Il suo discorso sulla multipotenzialità al TED è stato visto da più di 4 milioni di persone. Da allora è stata intervistata sul New York Times, Fast Company, Forbes, The Huffington Post e BBC.

(altro…)


TONYA

Un film…

Nato come mockumentary, il film gioca sin dall’inizio con lo spettatore nel raccontare la storia vera di Tonya Harding, talentuosa pattinatrice statunitense degli anni 90, nata in una famiglia proletaria della provincia e cresciuta da una madre che inculca in lei l’ossessione per la vittoria e i soldi che ne seguiranno. La sua carriera subirà però un brusco arresto quando, nel 1994, la sua rivale Nancy Kerrigan verrà colpita alla gamba da uno sconosciuto; le indagini porteranno alla luce il coinvolgimento della Hardings e di suo marito nell’attacco.

(altro…)