catechiste_parrocchie.LOSPIAZZO

IL LINGUAGGIO DELLA FEDE

Nuovi modi di comunicare il Messaggio.

La catechesi (e l’evangelizzazione più in generale) devono saper “parlare della Parola”. La fede necessita di un linguaggio appropriato, corretto, ma anche accattivante, comprensibile, facilmente traducibile in azione.

La fede ha bisogno di essere trasmessa con dei linguaggi accessibili e chiari, ovvero che non diano troppi spazi alle incomprensioni, alle facili (e magari pretestuose) interpretazioni.

(altro…)


VERIFICARE A FINE ANNO NELLA CATECHESI

L’anno di catechesi sta volgendo al termine e sta arrivando il momento in cui è necessario tirare le somme per capire come è andato l’anno, come sono stati i ragazzi, quali sono stati i cambiamenti, quali sono stati i miglioramenti raggiunti e quali sono le cose da modificare e da cambiare in previsione dell’anno successivo.

Come posso impostare una verifica? Su cosa e chi verifico?

(altro…)


PRATICARE LA MISERICORDIA

DARE a chi ha fame e sete = CONDIVIDERE.

In questo anno giubilare, papa Francesco ci invita a vivere la Misericordia come esperienza di profonda concretezza.

Ma come affrontare l’argomento con i bambini? E’ facile che i nostri nonni o genitori ricordino di aver studiato al catechismo “le opere di misericordia”, cioè delle azioni da compiere, degli atteggiamenti da esercitare per la trasformazione del cuore e l’imitazione di Gesù. Applicare la Misericordia realizzando questi gesti può essere un’ ottimo punto di partenza. Proponiamo un’attivazione che riguarda nello specifico due opere di Misericordia corporale: dar da mangiare agli affamati e da bere agli assetati.

(altro…)


GRAZIE, TERRA!

Apprezziamo la natura prendendocene cura.

«Francesco va’, ripara la mia casa che, come vedi, è tutta in rovina.» A sentirsi dire queste parole fu san Francesco d’Assisi, patrono degli ecologisti. Ma è un’esortazione che riguarda tutti noi, sempre di più. Pensiamo allora alla Giornata Mondiale per la Terra, il prossimo 22 aprile, come a un’occasione non solo per festeggiare e stare a contatto con la natura, ma anche per rinnovare il nostro impegno a prendercene cura ogni giorno. (altro…)


DIRE, FARE, ESSERE CATECHISTA

Caro Lo Spiazzo,

ormai da molti anni svolgo attività di catechismo presso la chiesa del mio paese ma mi rendo conto che rispetto a qualche anno fa è necessario migliorare il metodo e lo stile con cui fare catechesi. Ti scrivo perché sono in cerca di spunti di riflessione che possano aiutarmi nell’essere più consapevole del ruolo che sto svolgendo.
Laura (altro…)